La mia “avventura” inizia a fine aprile 2010 quanto all’improvviso è arrivato il dolore al nervo sciatico della parte destra. Un dolore che in poche settimane mi ha reso la vita impossibile impedendomi giorno dopo giorno di svolgere qualsiasi attività normale, creandomi grosse difficoltà anche di notte quando, andando a letto, il dolore non diminuiva. Ho fatto tutte le visite di rito, la diagnosi era di ernia espulsa.

Dopo i soliti tentativi di antiinfiammatori vari, ozono terapia e punture di cortisone, tutti senza risultati significativi ho deciso di ad operarmi ad inizio giugno. Operazione apparentemente andata bene ma, dopo 20 giorni dall’intervento, il dolore pian piano ha iniziato a tornare con la stessa intensità di prima. Per il chirurgo tutto era normale, mi ha fatto fare altre infiltrazioni di cortisone ma tutto sembrava inutile. Aggiungo una cosa importante, in tutta questa vicenda la cosa peggiore è che la testa stava perdendo fiducia. Avevo paura di non tornare a stare bene e questa sensazione mi creava uno stato di ansia importante.

In quei giorni mi veniva consigliato di contattare Ugo Venturini. Me lo avevano presentato come la soluzione migliore per questo tipo di problemi…un esperto.. Mai cosa più vera era stata detta!! Ugo è stata la persona che a 360 gradi mi ha rimesso in piedi, mi ha ridato fiducia e motivazione. Io avevo vissuto di sport come giocatore professionista e non poter fare più nulla era per me un peso difficile da sopportare. Al contrario di quanto mi diceva il chirurgo che mi ha operato che non concordava con il fare ginnastica posturale, esercizi specifici e trattamenti io mi sono affidato ad un altro Neurochirurgo che mi ha indirizzato totalmente all’enorme esperienza e grandissimo buon senso di Ugo Venturini.

In poche settimane ho ricominciato a stare meglio, 3 volte la settimana frequentavo i suoi corsi di ginnastica posturale, ogni mattina e ogni sera facevo per 10 minuti gli esercizi che Ugo mi aveva insegnato e qualche volta mi massaggiava la schiena per alleggerire i carichi sulla colonna.

Da quel momento non ho più smesso di fare gli esercizi. Ho capito che stare a riposo, sul divano o letto, non porta che problemi. Ho ricominciato a metà estate a fare lunghe passeggiate in montagna, nuotare e in inverno ho ripreso a sciare e a giocare a tennis. Da quel momento sto veramente bene e soprattutto, grazie ad Ugo, che due volte al mese vedo per mantenere i risultati acquisiti, ho capito cosa mi serve per stare bene.

Se tornassi indietro inizierei molto prima a fare esercizi per la schiena. Questa esperienza mi ha insegnato che esercizi e trattamenti di massoterapia aiutano a risolvere in modo concreto le situazioni e magari prevenire l’ intervento chirurgico.

Luca